• IL FONDO PER IL “MADE BY ITALIANS”

    Il Fondo finanziato da Italiani per l’Imprenditoria Italiana in Europa.

    Un vero partner d’investimento in Economia Reale per progetti, idee e micro aziende di Italiani residenti all’estero.

    L’economia reale è l’ambito della vita economica legato alla produzione e alla distribuzione di beni e servizi. In genere viene contrapposta all’economia finanziaria, che ha a che fare con la gestione dei capitali attraverso strumenti pensati per operare sui mercati. In realtà, più che di contrapposizione, si dovrebbe parlare di integrazione.

    Se consideriamo i due principali aspetti che guidano la scelta degli asset in cui investire, ovvero la ricerca di rendimento e l’esigenza di stabilità rispetto alle fluttuazioni del mercato, l’economia reale offre delle opportunità interessanti.
    Ad esempio, mentre i titoli di Stato – strumenti di investimento tipicamente scelti dai risparmiatori – presentano oggi rendimenti pressoché nulli, l’economia reale è un ambito vivace che può offrire occasioni di crescita.

    In particolare, le MICRO IMPRESE (meno di 10 dipendenti ed entro i 2 millioni di euro di fatturato) Italiane in patria e all’estero, vero motore del tessuto economico di molti Paesi nel mondo, sono in grande fermento: negli ultimi anni, non sono soltanto aumentate nel numero, ma hanno anche consolidato positivamente le dinamiche di crescita, con risultati in certi casi migliori rispetto alle medie e grandi imprese.
    L’attenzione all’innovazione si accompagna ad una crescita nella produttività, nell’occupazione e nelle esportazioni.
    La crescita delle Micro Imprese premia chi sceglie di investire in esse, perché offre un ritorno sugli investimenti: in questo senso, l’economia reale può creare nuove opportunità di crescita, in un contesto caratterizzato da rendimenti piuttosto contenuti.

  • COME SPENDIAMO FONDO ITALIA :

  • 40% Venture Capital:

    dedicato ai finanziamenti in particolare di startup ad alto valore promosse da Italiani e residenti in uno dei paesi della Comunita’ Europea.

  • 10% Buyouts 

    acquisto della totalità, o di una quota maggioritaria, delle azioni di una società.

  • 30% Liquidita’ AGIO | Prestito: 

    Il prestito in liquidita’ e’ legato comunque al Buyout o Venture Capital program. Il fondo non concede prestiti se non in aziende di cui si garantisce una quota in equity proporzionale al totale dell’investimento.

  • 10% Assets: 

    Permette l’erogazione di un prestito agevolato di una durata massima di 5 anni per l’acquisto degli strumenti necessari al proprio lavoro.

  • 10% Debt-related/Special Situations: 

    Il Fondo prevede dei prestiti ponte ( per un massimo di 18 mesi ) ad un tasso dell’8% annuo in caso di necessita’ immediata in liquidita’ da parte delle aziende di cui possiede parte di equity.

  • IL FONDO PER IL “MADE BY ITALIANS”

    Il Fondo finanziato da Italiani per l’Imprenditoria Italiana in Europa.

    Un vero partner d’investimento in Economia Reale per progetti, idee e micro aziende di Italiani residenti all’estero.

    L’economia reale è l’ambito della vita economica legato alla produzione e alla distribuzione di beni e servizi. In genere viene contrapposta all’economia finanziaria, che ha a che fare con la gestione dei capitali attraverso strumenti pensati per operare sui mercati. In realtà, più che di contrapposizione, si dovrebbe parlare di integrazione.

    Se consideriamo i due principali aspetti che guidano la scelta degli asset in cui investire, ovvero la ricerca di rendimento e l’esigenza di stabilità rispetto alle fluttuazioni del mercato, l’economia reale offre delle opportunità interessanti.
    Ad esempio, mentre i titoli di Stato – strumenti di investimento tipicamente scelti dai risparmiatori – presentano oggi rendimenti pressoché nulli, l’economia reale è un ambito vivace che può offrire occasioni di crescita.

    In particolare, le MICRO IMPRESE (meno di 10 dipendenti ed entro i 2 millioni di euro di fatturato) Italiane in patria e all’estero, vero motore del tessuto economico di molti Paesi nel mondo, sono in grande fermento: negli ultimi anni, non sono soltanto aumentate nel numero, ma hanno anche consolidato positivamente le dinamiche di crescita, con risultati in certi casi migliori rispetto alle medie e grandi imprese.
    L’attenzione all’innovazione si accompagna ad una crescita nella produttività, nell’occupazione e nelle esportazioni.
    La crescita delle Micro Imprese premia chi sceglie di investire in esse, perché offre un ritorno sugli investimenti: in questo senso, l’economia reale può creare nuove opportunità di crescita, in un contesto caratterizzato da rendimenti piuttosto contenuti.

  • COME SPENDIAMO FONDO ITALIA :

  • 40% Venture Capital:

    dedicato ai finanziamenti in particolare di startup ad alto valore promosse da Italiani e residenti in uno dei paesi della Comunita’ Europea.

  • 10% Buyouts 

    acquisto della totalità, o di una quota maggioritaria, delle azioni di una società.

  • 30% Liquidita’ AGIO | Prestito: 

    Il prestito in liquidita’ e’ legato comunque al Buyout o Venture Capital program. Il fondo non concede prestiti se non in aziende di cui si garantisce una quota in equity proporzionale al totale dell’investimento.

  • 10% Assets: 

    Permette l’erogazione di un prestito agevolato di una durata massima di 5 anni per l’acquisto degli strumenti necessari al proprio lavoro.

  • 10% Debt-related/Special Situations: 

    Il Fondo prevede dei prestiti ponte ( per un massimo di 18 mesi ) ad un tasso dell’8% annuo in caso di necessita’ immediata in liquidita’ da parte delle aziende di cui possiede parte di equity.

STABILITA'

Per quanto riguarda la stabilità, bisogna considerare che molti risparmiatori, soprattutto dopo la crisi degli ultimi anni, temono la volatilità dei mercati azionariAnche da questo punto di vista, l’economia reale può rappresentare una valida alternativa, soprattutto se guardiamo alle Micro Imprese:  da un’analisi dei bilanci su oltre 150.000 gia’ esistenti, oltre la metà delle società analizzate  ha un bilancio classificato come “solvibile” e solo il 14% come “rischioso”. Complessivamente, il numero di upgrade per le Micro Imprese ha ampiamente superato quello di downgrade e ci si attende un ulteriore miglioramento nei prossimi mesi. Questo dovrebbe garantire una certa stabilità per chi investe, che può contare sulla capacità delle Micro Imprese di crescere e restare sul mercato grazie alla qualità del prodotto e dei servizi offerti.

POSSIBILITA'

La possibilità di rendimento e la capacità di garantire una certa stabilità sono i principali vantaggi che portano a investire nell’economia reale, anche in ottica di diversificazione del proprio portafoglio. Tuttavia, accanto a questi fattori, c’è un aspetto etico: investire nelle Micro Imprese attraverso Fondo Italia significa fornire agli imprenditori nuovo credito e una guida, di conseguenza,  crescere, innescando un circolo virtuoso che comporta una crescita per tutto il Paese.

PROSPETTO FONDO
SCARICA E LEGGI IL PROSPETTO INFORMATIVO DI FONDO ITALIA
SCARICA